Super ammortamento industria 4.0: a chi è rivolto e quali gli obiettivi

Il buon anno si vede anche da queste notizie! Prorogati al 2020 i termini del super ammortamento per l’industria 4.0. Ma quali i requisiti per l’acquisto dei carrelli elevatori, come e con quali vantaggi? Ecco una breve guida per scoprirlo.

super ammortamento

Un incentivo ai virtuosi dell’industria

Nel 2016 è stato avviato il primo Piano Nazionale per l’industria 4.0 che è entrato in vigore per la prima volta nel 2017 e poi prorogato, in un primo tempo, per il 2018, poi fino al 2019 per agevolare le aziende animate dal proposito virtuoso di migliorare il loro environment strutturale.

Qual è lo scopo dell’incentivo

L’obiettivo che sostiene questo Piano Nazionale è quello precipuo di favorire gli investimenti in beni strumentali, in software e altri beni immateriali. Perché? Per essere di supporto alle aziende e favorirle nel processo di trasformazione digitale, con l’obiettivo di traghettarle verso un’industria 4.0.

Nasce come incentivo rivolto alle aziende nell’ambito del settore dell’industria 4.0 quindi con una connotazione fortemente innovativa.

Iper-ammortamento e super ammortamento. Due facce della stessa medaglia: l’industria

Esistono due tipi di ammortamenti: l’iper-ammortamento e il super ammortamento, entrambi rivolti alle industrie ma con requisiti differenti.

Capiamo meglio insieme:

L’iper-ammortamento fa riferimento ad aziende che operano nel settore dell’industria 4.0 e quindi dalla predisposizione fortemente innovativa. Favorisce gli investimenti per acquisti o noleggio di nuovi materiali o di tecnologie indispensabili per trasformare l’azienda in industria 4.0.

super ammortamento

Mentre il super ammortamento è predisposto sempre per l’acquisto o il noleggio di beni strumentali utili all’attività di imprese, ma in questo caso, senza specificarne la tipologia.

Il super ammortamento 2019

 

I carrelli elevatori industriali per il carico, scarico e per la movimentazione della merce sono tra i beni industriali che beneficiano del super-ammortamento.

Per l’acquisto dei carrelli elevatori, nell’applicare il super-ammortamento vengono previste maggiorazioni del 30% per poter usufruire della detrazione fiscale. Perché? La maggiorazione del costo di acquisizione da applicare è pari al 30% in quanto è possibile beneficiare del super ammortamento pari al 130% entro un limite massimo e non superiore a 2,5 milioni di euro.

Inoltre, l’aliquota è stata cancellata per tutti i veicoli e altre tipologie di mezzi di trasporto.

super ammortamentoIn 5 anni, dunque, sarà possibile recuperare il 130% dell’investimento, sotto forma di detrazioni suddivise in quote di ammortamento variabili.

Il super ammortamento viene applicato solo nel caso di beni necessari all’attività dell’azienda, come ad esempio i carrelli elevatori, che non possono essere sostituiti. Inoltre deve trattarsi unicamente di mezzi nuovi.

Le novità per il 2020 sulle tempistiche

Buone notizie per il 2020!

Come abbiamo scritto, già dal 1 gennaio 2019 è stato possibile usufruire del super-ammortamento per l’acquisto di mezzi nuovi fino al 31 dicembre 2019. La novità è che per beni consegnati e installati fino al 31 dicembre 2020 è possibile ugualmente applicarla, a condizione che sia stato pagato un acconto superiore al 20% e sia stato confermato l’ordine entro il 31 dicembre 2019.

Abbiamo fornito solo alcune linee guida generiche su questa materia per conoscerne meglio gli estremi. Ritorneremo sul tema per ulteriori approfondimenti.